Connectivity

TIM MYDEVICE
Per gestire e controllare i device proteggendone i dati, con tutti i vantaggi del 5G e All Risk per assicurare continuità di servizio. Scopri di più

TIM MYDEVICE

Cybersecurity

TIM ENTERPRISE PER NIS 2
Aiutiamo le aziende italiane a mettersi in regola con la nuova direttiva europea. Scopri di più

TIM Enterprise per NIS 2

5G e IoT

TIM PEOPLE ANALYTICS
Report rapidi e intuitivi per lo studio delle dinamiche di mobilità della popolazione sul territorio. Scopri di più

TIM People Analytics

PNRR e digitalizzazione della PA: tracciando il futuro digitale dell'Italia
FOCUS     |     PNRR

PNRR e digitalizzazione della PA: tracciando il futuro digitale dell'Italia

Trasformare e innovare la Pubblica Amministrazione: il ruolo chiave del PNRR nella transizione digitale dell'Italia.


Nell'era dell'informazione, l'evoluzione digitale è divenuta una necessità ineludibile per tutte le strutture sociali ed economiche. Una delle aree in particolare che richiede un’accelerazione verso il digitale è la pubblica amministrazione. Unendo la tecnologia alla burocrazia, la pubblica amministrazione digitale si sta delineando come il futuro della gestione dei servizi pubblici, sottolineando l'importanza di un accesso agevolato, efficiente e moderno per i cittadini.

In questo contesto, entra in gioco un elemento cruciale: il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), lo strumento finanziario, parte integrante del Next Generation EU, che si propone di guidare il rinnovamento e la trasformazione economica e sociale degli stati membri. Nell'aprile del 2023, l'Unione Europea ha approvato i fondi del PNRR per l'Italia, assegnando una quota significativa alla digitalizzazione della PA. Questa approvazione ha segnato una svolta per la transizione digitale della pubblica amministrazione, delineando una roadmap chiara per il futuro digitale dell'Italia.

Cosa si intende per digitalizzazione della Pubblica Amministrazione?

La digitalizzazione della PA è un processo che coinvolge la trasformazione dei servizi pubblici attraverso l'utilizzo di tecnologie digitali. Questa trasformazione implica non solo l'introduzione di strumenti digitali nelle operazioni quotidiane, ma anche la modifica delle modalità di erogazione dei servizi e l'interazione con i cittadini. Il fine ultimo è quello di rendere la Pubblica Amministrazione più efficiente, trasparente e accessibile, offrendo servizi migliori ai cittadini e alle imprese, permettendo a tutti di poter accedere il più possibile alle informazioni e ai documenti in modalità online.

Attraverso l'approvazione dei fondi del PNRR per la digitalizzazione, l'Italia si impegna a investire in tecnologie digitali innovative, a migliorare le competenze digitali dei suoi dipendenti pubblici e a creare infrastrutture digitali solide. Questo non solo migliorerà la qualità e l'efficienza dei servizi pubblici, ma contribuirà anche a stimolare la crescita economica e a creare un sistema pubblico più resiliente e sostenibile.

Le competenze digitali essenziali per la PA

Per poter realizzare un'efficace digitalizzazione PA, è fondamentale che i dipendenti della Pubblica Amministrazione acquisiscano e mantengano competenze digitali adeguate. Queste competenze, infatti, permetteranno loro di utilizzare in modo efficace e sicuro le tecnologie digitali nel lavoro quotidiano, contribuendo così a un migliore funzionamento del sistema pubblico.

Si individuano 5 aree di competenza digitale essenziali:

  • Informazione: la capacità di cercare, trovare e gestire informazioni digitali.
  • Comunicazione: la capacità di comunicare in modo efficace utilizzando strumenti digitali, incluse le competenze di collaborazione online e di netiquette.
  • Creazione di contenuti: la capacità di creare e modificare contenuti digitali, nonché di proteggere i diritti di proprietà intellettuale.
  • Sicurezza: la consapevolezza delle minacce online, la protezione dei dati personali e il rispetto della privacy altrui.
  • Risoluzione dei problemi: la capacità di identificare problemi e trovare soluzioni digitali, nonché la prontezza ad aggiornare continuamente le proprie competenze digitali.

Queste competenze sono fondamentali per garantire un'efficace digitalizzazione dei servizi pubblici, in quanto permettono di utilizzare le ultime tecnologie in modo efficace e sicuro, migliorando l'efficienza del servizio e l'esperienza dell'utente.

I 3 benefici chiave della digitalizzazione dei documenti

La digitalizzazione dei documenti, che implica la conversione di documenti cartacei in formati digitali, porta con sé una serie di vantaggi significativi per la Pubblica Amministrazione.

Algoritmi e machine learning sono ciò che permettono a TIM Enterprise di usufruire di un set di funzioni avanzate, sia in termini di maggiore sicurezza, che di migliori analisi del proprio business o della propria attività, anche attraverso strumenti di reportistica come:

  • In primo luogo, la digitalizzazione dei documenti contribuisce a rendere la gestione documentale più efficiente. La possibilità di archiviare, cercare e recuperare documenti digitali con facilità permette di risparmiare tempo e risorse, velocizzando i processi burocratici e riducendo gli errori.
  • La digitalizzazione dei documenti è fondamentale per garantire la sicurezza delle informazioni. I documenti digitali sono più facili da proteggere rispetto a quelli cartacei, possono essere criptati, e il loro accesso può essere controllato con precisione. Ciò si traduce in una maggiore protezione dei dati personali e della privacy dei cittadini.
  • Infine, la digitalizzazione dei documenti favorisce la sostenibilità ambientale. Riducendo la necessità di utilizzare carta, stampanti e altri materiali fisici, la digitalizzazione dei documenti contribuisce a ridurre l'impatto ambientale della Pubblica Amministrazione.

L'adozione su larga scala della digitalizzazione dei documenti si pone, di conseguenza, come uno degli aspetti fondamentali della transizione digitale. L'obiettivo è quello di creare un sistema pubblico più efficiente, sicuro e sostenibile, al passo con le esigenze del XXI secolo.

TIM Enterprise partner della trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione

La digitalizzazione della PA si delinea come un cambiamento culturale che riguarda tutte le aree che ne fanno parte. Per questo motivo, il primo passo della transizione al digitale è promuovere un'attitudine favorevole al cambiamento, incoraggiando la formazione continua e lo sviluppo delle competenze digitali tra i dipendenti.

Allo stesso tempo, è fondamentale coinvolgere i cittadini in questo processo: la digitalizzazione deve essere orientata all'utente. L'obiettivo è di creare servizi pubblici digitali che siano facili da utilizzare e accessibili a tutti, indipendentemente dalle loro abilità digitali.

La Pubblica Amministrazione ricopre un ruolo determinante nell’ evoluzione del Paese, per questo TIM Enterprise sostiene gli enti pubblici nel loro percorso di trasformazione, innovazione e digitalizzazione come partner di riferimento. Trasformazione digitale significa sfruttare le possibilità offerte dalle nuove tecnologie come 5G, IoT, Cloud e Cybersecurity per ripensare tutti gli aspetti dei processi, secondo un percorso di innovazione teso a sviluppare nuovi prodotti e servizi per i cittadini, per gli enti pubblici e istituzionali del sistema Paese. TIM Enterprise è in grado di farlo attraverso un ecosistema di tecnologie, soluzioni e capacità professionali dedicate al mondo della PA: richiedi un contatto per conoscere subito tutti i nostri servizi.