Connectivity

TIM MYDEVICE
Per gestire e controllare i device proteggendone i dati, con tutti i vantaggi del 5G e All Risk per assicurare continuità di servizio. Scopri di più

TIM MYDEVICE

Cybersecurity

TIM ENTERPRISE PER NIS 2
Aiutiamo le aziende italiane a mettersi in regola con la nuova direttiva europea. Scopri di più

TIM Nis 2

5G e IoT

TIM PEOPLE ANALYTICS
Report rapidi e intuitivi per lo studio delle dinamiche di mobilità della popolazione sul territorio. Scopri di più

TIM People Analytics

Garantire la sicurezza informatica in azienda: una guida pratica
FOCUS     |     CYBERSECURITY

Garantire la sicurezza informatica in azienda: una guida pratica

La sicurezza informatica è ormai fondamentale per tutelare i dati sensibili delle aziende, soprattutto con l’aumento delle attività online dove i rischi sono dietro l’angolo.


La sicurezza informatica è oggi un tema centrale per le aziende di ogni tipologia e dimensione. Infatti, poiché la maggior parte delle nostre attività quotidiane si svolge online, è essenziale attrezzarsi per contrastare e cercare di evitare il più possibile i rischi informatici. Garantire un’elevata protezione dei dati sensibili e sviluppare solidi sistemi di sicurezza informatica è quindi diventata una necessità per ogni realtà di business.

Sicurezza informatica: cos’è e come difendersi?

Con il termine sicurezza informatica o cybersecurity si fa riferimento all’insieme di mezzi e tecnologie utilizzate per proteggere i sistemi informatici. La cybersecurity garantisce la protezione delle informazioni aziendali su dispositivi quali tablet, PC, smartphone e stampanti in rete. Tali strumenti devono essere protetti per evitare la fuoriuscita di informazioni che potrebbero mettere aziende e clienti a rischio. In questi casi è possibile difendersi utilizzando firewall associati ad antivirus, estremamente utili per bloccare potenziali minacce. Vediamo nei prossimi paragrafi cosa sono e come sfruttarli per tutelarsi.

Virus informatici: cosa sono e come evitarli

I virus informatici sono una delle minacce alla sicurezza aziendale più diffuse. Si tratta, nello specifico, di programmi realizzati per danneggiare computer, telefoni, sistemi e reti. Questi virus sono in grado di autoreplicarsi creando copie di sé stessi, infettando così i file e tutto ciò che si trova sul dispositivo. E lo fanno senza che l’utente se ne accorga, creando così danni irreparabili ai sistemi informatici.

I virus si diffondono principalmente tramite i seguenti mezzi:

  • Posta Elettronica: aprire una e-mail infetta porta il virus a diffondersi sul dispositivo che si sta utilizzando con conseguenze anche gravi.
  • Messaggistica istantanea: quando si ricevono messaggi sospetti sulle chat di Facebook Messenger, Skype o Instagram potrebbe trattarsi di virus in grado di infettare i device.

  • Come evitare che i virus arrechino danni irreparabili? È sempre consigliabile installare antivirus sofisticati in grado di bloccarne l’entrata. Visto che ormai navighiamo su internet utilizzando perlopiù lo smartphone, è necessario installare anche un antivirus per i dispositivi mobili. Inoltre, attrezzare i propri dispositivi con antivirus e backup in cloud diventa fondamentale se si vogliono evitare conseguenze negative per il proprio business.

Attacchi informatici di ultima generazione: Malware e Ransomware

Gli attacchi informatici cambiano di continuo diventando sempre più sofisticati e difficili da riconoscere. Un attacco informatico è una manovra malevola da parte di individuo (hacker) che ha lo scopo di violare il sistema informativo di un altro individuo, cercando così di ottenere informazioni a suo vantaggio. 

Esistono diversi tipi di attacchi informatici, i più noti di ultima generazione sono:

1. Malware: abbreviazione di “Malicious Software”, è programmato per riuscire ad accedere al computer della vittima, portandola a installare con l’inganno determinati software. I malware riescono a tenere traccia degli accessi effettuati dall’utente sul suo computer, causando danni a sua insaputa, rubando informazioni sensibili e diffondendo virus tramite e-mail.

2. Ransomware: è un tipo di malware che blocca il computer proibendoti l’accesso fino a quando non pagherai il riscatto. Tempo fa si è parlato molto del ransomware chiamato “WannaCry”, che ha colpito tra i 200 e i 300 mila computer in oltre 150 paesi. Si stima che l’impatto economico di questi attacchi informatici si aggiri attorno al miliardo di dollari.


La diffusione di Malware e Ransomware, nella maggior parte dei casi, avviene tramite e-mail con link creati in modo tale da portare la vittima a cliccarci sopra. Una volta aperto il link, l’utente viene reindirizzato su un sito internet falso, scaricando così in automatico software e infettando il computer.

Come proteggersi dagli attacchi informatici

Proteggersi dagli attacchi informatici è fondamentale per tutelare la propria sicurezza e privacy. Una delle prime cose da fare è eseguire copie di backupin modo da riuscire a ripristinare i sistemi interessati in caso di compromissione del sistema. Bisogna poi identificare le falle nei propri sistemi di sicurezza per poter capire quali azioni implementare per aumentare il livello di protezione della propria attività. TIM Enterprise propone una serie di soluzioni a garanzia della sicurezza dei dispositivi aziendali delle imprese. Un esempio è Penetration Test (PT), un servizio evoluto di security testing erogato da ethical hacker pluri-certificati. La simulazione di un attacco hacker permette di generare un report delle vulnerabilità, con indicazione della severity e dell’attività di remediation. L’offerta è rivolta a tutte quelle aziende che abbiano la necessità di verificare e presidiare costantemente l’efficacia delle misure di sicurezza implementate, attraverso attività di sicurezza preventiva.

Protezione dei dati e Consenso Privacy: come mettersi in regola con il GDPR

La protezione dei dati e la tutela della privacy dei propri clienti, sulla base di quanto stabilito dal GDPR, è un dovere delle aziende. Con l’introduzione del GDPR (General Data Protection Regulation), le società che raccolgono e/o trattano dati personali devono informare in modo preciso e dettagliato i propri utenti dell’uso che faranno dei dati raccolti.

È quindi di assoluta importanza mettersi in regola con il GDPR, vediamo come fare:

1. Informare gli utenti del proprio sito della raccolta di dati personali.

2. Fornire validi motivi: per la raccolta dei dati personali.

3. Specificare il modo in cui i dati verranno trattenuti, ovvero per quanto tempo resteranno nelle tue mani.

4. Richiedere il consenso agli utenti dei loro dati.


Ogni impresa deve quindi adeguarsi a una serie di parametri: nel farlo si può avvalere dell’aiuto di esperti della materia che stabiliscono un piano d’azione in grado di rendere l’azienda compliant rispetto al GDPR.

Con la normativa è stata, inoltre, istituita una figura professionale specifica all’interno delle imprese, il DPO (Data Protection Officer) che ha proprio il compito di assicurare il rispetto del GDPR. Di cosa si occupa costui? Il professionista in questione cura i rapporti con l’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali per conto dell’azienda. Possiede competenze giuridiche, informatiche, di risk management e di analisi dei processi che gli servono a gestire il trattamento dei dati personali all’interno dell’azienda nel rispetto delle normative nazionali e internazionali.

Cybersecurity: i rischi per le grandi imprese

Le grandi aziende, come visto poco sopra, adottano misure atte a garantire la sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche aziendali, ma ciò non significa che non siano soggette ad alcun tipo di rischio. Garantire un’efficace cybersecurity per le grandi imprese non è una cosa da niente. Un cyber attack potrebbe avere un impatto davvero rischioso e compromettere la sicurezza fisica delle imprese con conseguenze gravi a livello finanziario e di reputazione.

Quindi come fare? È necessario monitorare costantemente la sicurezza informatica aziendale e intercettare potenziali manacce esterne che cercano di sottrarre i dati sensibili. Oltre ai classici antivirus di cui abbiamo parlato precedentemente esistono alcuni strumenti come SIEM, IDS e IPS che, attraverso il monitoraggio del traffico di rete, riescono a rilevare in modo molto efficace eventuali intrusioni, bloccando i cyber attack prima che arrechino danni talvolta irreparabili.

A supporto delle imprese, TIM Enterprise propone un insieme di soluzioni modellabili a seconda delle esigenze specifiche.

Risk Assessment & Security Strategy: si tratta di servizi di valutazione del rischio cyber che mirano a supportare il cliente nel definire e attuare la propria strategia di sicurezza in conformità alle principali normative e direttive legislative.
Security Solutions: un insieme di soluzioni tecnologiche per la protezione dei business incentrate principalmente sulla protezione delle infrastrutture, sulla sicurezza delle tecnologie industriali OT/IoT, ma anche su blockchain e soluzioni crypto.
Managed Security Services: sono servizi ad alto valore aggiunto di installazione e gestione operativa delle soluzioni di sicurezza.

I servizi di TIM Enterprise, in definitiva, supportano le aziende nel gestire al meglio il processo di allocazione delle risorse e degli investimenti per la sicurezza informatica, assistendo il management aziendale nell’identificazione delle aree a priorità di intervento.

L’importanza di garantire la sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche aziendali

Come visto finora, la sicurezza dei sistemi informatici aziendali è fondamentale: l’obiettivo è identificare eventuali accessi non autorizzati, avendo come unico scopo la messa in sicurezza dell’infrastruttura e dei dati aziendali in rete. La sicurezza richiede un assessment continuo, ovvero una valutazione periodica dello stato di salute del sistema informatico in tutte le sue componenti, in modo tale da capire se ci sono eventuali falle e predisporre tutti i mezzi per risolverle.

Qualsiasi business non può sopravvivere senza un’adeguata strategia di cyber security. La cybersecurity è, quindi, lontana dall’essere un costo per le realtà aziendali, ma rappresenta al contrario un fattore di crescita: la sicurezza informatica è oggi un vero e proprio punto di forza che riesce a creare un vantaggio competitivo, mantenendo alta la reputazione dell’azienda.

In conclusione, la progressione tecnologica ha reso molto più facile la creazione e l’uso di modi per sottrarre dati ad aziende e privati, ma esistono anche metodi efficaci per contrastarli: la sicurezza informatica nelle aziende dev’essere implementata e aggiornata di continuo così da evitare anche il minimo rischio.

Per rafforzare la protezione all’interno della tua azienda, contattaci e richiedi subito maggiori informazioni.